Anche questa sera, un cielo d’estate è apparso davanti hai miei occhi.
Le notti d’estate così lunghe e calde…. questa strana insonnia è così fastidiosa.
Anche se chiudo gli occhi non riesco ad addormentarmi…. pur coprendomi le orecchie il silenzio non mi conforta.
I miei ricordi sono già lontani.
L’estate tropicale d’agosto è la storia di un ricordo lontano.
Le foglie delle betulle scosse al vento…. il pallore della luna che si insinua tra le finestre….
Il corridoio che percorsi ne cuore della notte alla ricerca di un bicchier d’acqua.
Quella mano calda e segnata dal tempo…. quell’abbraccio così affettuoso…. e il suo sorriso….
Ora…. non posso più vivere quei momenti…..
Mi diapiace… Perchè questo non sono veramente io.