Sentire una morsa che ti prende lo stomaco.. che te lo strappa… che si attorciglia.. come una pugnalata.. come un pugno…
Un dolore acuto inimmaginabile… paragonato solo ad una voglia intensa di morire… tornare in ospedale? farmi rioperare? per cosa? per sentirmi dire che è tutto a posto quando non lo è? per quale motivo… in cosa consiste tutto ciò?
Perchè dovrei farlo per stare meglio? ma non diciamo cazzate… io sto bene nella mia ombra, nel mio chiaroscuro… io sto bene…. amato da qualcuno di non meglio imprecisato motivo.. di cui non so nulla… o quasi… non so cosa pensare… farmi operare? perchè? per quale motivo? per vivere meglio??? ah mera utopia… il più è solo cercare di andare avanti e scollarmi di dosso tutti i colpi che ancora mi vengono inferti.. si alcune cose non si possono raccontare. a di scapito di altre che invece sono più "frivole" se mai al mondo esistesse qualcosa di frivolo… purtroppo non c’è nulla di frivolo.. nulla…. tutto è importante anche la cosa più insignificante… a volte se messa al punto giusto o sotto una giusta luce può rivelarsi chiaritrice… ebbene…. ora? si ho un dubbio… un dubbio stupido ma che se non viene risolto si trasformerà in una lama… che inesorabilmente mi colpirà…. che fare? risolverlo? si forse… chissà