Ok è chiaro, lei non ha capito molto di me, di come sono io ora. Pensa che mi lascio sfuggire le occasioni, Ah cosa sbagliattissima, non me le faccio sfuggire assolutamente. C’è una cosa però che faccio l’occassione nell’attimo in cui ti si pone ha anche il tempo per essere valutata. Cioè porca miseria, io sono quello che ha mandato dei fiori sul posto di lavoro a una ragazza dell’autogrill. Solo per conoscerla. Io le occassioni non solo le prendo  ma cerco anche di crearle. Però ovviamente devo valutare se la persona in questione ne vale la pena. E parlo di relazioni perchè lavorativamente parlando mi spiace ma non ce ne per nessuno. Se non ne vale perchè la persona di fronte a me è totalmente opposta a ciò che credevo l’occassione non la prendo. Cosa la prendo a fare? mettere un gagliardetto alla collezione? Una volta ero timido, non mi facevo avanti ora chissene. Il problema se proprio dobbiano dirlo è che se c’è una persona che m’interessa le altre occasioni non le calcolo. Direbbe qualcuno ma forse li in mezzo c’è l’occasione giusta. Non importa. Perchè come disse qualcun’altro:”Tutte le donne sono principesse ma solo una sarà la tua regina” Ovviamente lei non è la mia regina per il momento, ma una principessa che m’interessa conoscere e ovviamente se per caso se ne presenterà un altra non la manderò certo via la conoscerò sicuramente, perchè in questo caso la prima principessa non ha idea di cosa voglia. Io si. Vorrei che anche lei volesse quello che voglio io ma… l’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re. Per cui mi adatto. E vivo ^_^ Però non ho intenzione di sopravivvere nell’attesa. La vità è una e se la vivi bene basta e avanza. A meno che lei con non sono cambiato non intenda la passione. Beh anche quello ho imparato. Il problema forse è che, non l’ho potuto dimostrare. Ma per un ovvia ragione. E poi essere caliente quando lei ha in testa un altro? MMMHH un qualunque altro uomo se ne sarebbe già andato. La fregatura grossa è che sono rispettoso, di certo non la prendo la sbatto contro la parete se prima non so se gli piaccio. Forse non l’ha capito ma non ho intenzione di diventare il suo chiodo scaccia chiodo. Voglio viverla, intensamente e saziarmi di lei. Ma non ho intenzione di calpestare ciò che sono e diventare uno zerbino di nuovo per lei. Ho una dignità che ho recuperato difficilmente. Non ci rinuncio. Se lei come uomo intende qualcuno fragile che non ha ben chiaro le priorità, prendendo decisioni, senza pensare ad una reale conseguenza di un possibile sviluppo, che comporta, la decisione presa, allora mi spiace ma io non sono più così. Fare scelte comporta saperle accettare e portare avanti, se per caso risultano sbagliate allora ci si ferma e si mette tutto in discussione e si prendono altrettante decisioni. Forse per lei questa persona ha fatto così, ha scelto, ha sbagliato, si è pentita e ora chiusa la parentesi lotta per ciò che vuole davvero. Però a questo punto non è più un uomo fragile. C’è un capitolo di psicologia che parla proprio di questo. Perchè lo letto dannato me. Ma lei ora è scottata, ma prima capirà che lei è stata una parentesi prima lo accetterà e non aspetterà più. E andrà avanti. O se servirebbe ad aiutarla, potrebbe anche pensare che lei lo ha aiutato a capire le sue priorità così come lui le ha fatto capire di dover cambiare. Tanto di capello Ma… tutto qui, niente di più. Queste persone entrano nella vità per portare aria nuova ma poi come sono entrate ne escono è un dato di fatto non facile da digerire. Per di più basandomi su una campana sola, ma ciò non toglie che non è più nella sua vita non per scelta di lei. Quali siano le motivazioni da lui prese il risultato è sempre quello. E io? in tutto ciò? che ruolo svolgo? Io sono felice e non di una felicità apparente, ciò che mi sta stretto in  questa vita lo sto cambiando e non ho bisogno dei suoi consigli per farlo, io è 9 anni che lo faccio lei da qualche mese Però Ha fatto una costatazione giusta oggi, ho un treno di fronte a me da prendere, del quale non so il percorso ma so molto bene la destinzione. Non mentirò ho paura di prenderlo. Io non sono scottato, io sono stato completamente bruciato fino al midollo, ho dovuto ricostruire tutto dopo che lei stessa mi aveva spinto con la faccia nella merda….. e ne ho dovuta mandare giù prima di potermi rialzare. Però ce l’ho fatta, ora è solo un ricordo di un passato lontano e il passato è il passato non tornerà. Anche se lei è tornata. Ma non so, non la vedo come il passato, la vedo diversamente e la cosa mi ha stupito. Avrò confuso il cielo con le stelle riflesse di notte sulla superficie di uno stagno? Non è così, il cielo che ho davanti è diverso da quello di un tempo. Alcune cose si, sono riconoscibili ma.. è diverso. Si mostra in rinnovamento. Mentre per lei sono uguale. Io diventato deciso mi trovo a dubitare perchè mi si vede uguale a un passato che non mi appartiene più. E in tutto questo so che lei non mi ama, e forse non accadrà mai. Per cui? So perchè il destino ha fatto si che io rientrassi nella sua vita ma….lei nella mia? Perchè? Ma quindi? care persone che girate la ruota del destino so che tra di voi c’è qualcuno che io conosco e chissà forse conosce anche lei fatevi avanti e Ditemi il motivo? A me sembra una battaglia persa. Se così non è…. spiegatemi per cosa devo combattere. Anche se si lei ne varebbe la pena. Anche se vedendo il suo sorriso sarei di nuovo pronto alla guerra. Queste battaglie non le combatto più da solo. E per le altre o degni compagni ^_^