1. Oggi mi è stato chiaro una cosa. Lei mi vede esattamente come quando se ne andata. Ha dei pregiudizi nei miei confronti pesanti. Mi vede cambiato solo in  ciò che le interessa. Mi vede come una “donna”. Non mi sembra di esserlo. Anzi di tutte le persone che ho incontrato e che si ricordano come ero hanno tutti visto come sono cambiato lei è l’unica. Da ragazzo a uomo. Ormai non penso più come un ragazzo l’esperienza insegna. Lei si è fermata a 9 anni fa, giustissimo d’altronde sono 9 anni che non ci vediamo, lei non sa il percorso che ho fatto. Non sa come realmente sono, semplicemente perché non gli interessa saperlo. E dico questo per una ragione. Lei dice di essere cambiata ma in sostanza anche lei si mostra essere ciò che era 9 anni fa. Una persona che invece di prendere le cose di petto scappa da esse. Per lo meno quelle che secondo lei non valgono. Perché altrimenti a che pro non discutere di questa cosa? Farebbe bene a me. E a lei per conoscerci meglio. Per recuperare il gap di 9 anni. Ma preferisce viaggiare leggera. Pessima scelra a parer mio. Ciò ti porta ad affrontare le cose quando ormai sono esauste. Quando ormai l’unica soluzione è la divisione. Forse non è così donna come dice e come credevo. O forse l’esperienza sua passata la portata a crearsi un muro per proteggersi da eventuali delusioni. E quindi tutto ciò è una forma di difesa per restare felice. Sta di fatto che però io sono più uomo di quello che crede e sono determinato, per così dire ho le palle. Voglio risolvere il problema per poterle stare accanto con il sorriso. Perché quando si tiene ad una persona si combatte per essa. Che siano Amici o Amori. Un uomo andrebbe sotto casa sua e le citofonerebbe fino a farla scendere. Ma io rispetto le sue decisioni e forse questo mi rende debole ai suoi occhi. Ovvio finche si resta nel rispetto di entrambe le parti. Ma lei ora scappa e non mi sta rispettando. Pensa a se stessa giustissimamente ma non ai miei sentimenti a quelli che provo io. E non parlo di amore ma di voler bene a una persona. Se.si tiene a qualcuno si cerca di sistemare.il problema.non far finta che non esista. Si riempie di cose da fare per non sentire il vuoto attorno a se. Invece di ascoltare la voce del suo cuore che grida. Per questo ho paura che finirà per farsi molto male. Si accontenta di una felicità efimera quando dovrebbe desiderare la felicità reale. Che io non posso dargli. Non perché non ne sia in grado. Ma perché non la vuole da me. Sono stato già giudicato dopo solo 2 sabati passati assieme. E 4 ore a pranzo in 4 settimane. Giudicato non idoneo senza neppure provare a vivermi. Pesantemente confrontato con i suoi vecchi amori. Già forse non è così donna come pensavo. Perché se per lei io sono una “donna” allora lei è un “uomo” cosa cozza contro l’essere donna da lei decantata oppure non è così donna come crede.. Altrimenti una Donna agirebbe diversamente. AGIREBBE. Io gli dico di parlarne e lei prenderebbe la palla al balzo per dirmene di ogni. E ne ho conosciute tante di Donne, ma lei no. D’altronde le persone sono tutte diverse. Lei mi offre.un contentito. Della serie “Vediamoci giusto un po ma poi vattene perché sei pesante e lasciamo correre tanto tu non ne vali la pena”. Mi bolla prima che tutto abbia inizio. Perché preferisce non impegnarsi cosi tanto per conoscerci meglio. Un impegno si ma molto blando. Preferisce vedermi come amico. Ma non sa che io come amico sono ancora più esigente. Perché un amico vero è per sempre. Quindi in entrambi i casi devo chiarire la storia. Perché sono uomo. E lo farò per il nostro bene dato che lei non farà nulla. Perché io ho le palle che lei non ha di affrontare i problemi anche se, a suo dire sono “donna”..confondere il mio amore per le donne così… quanto non sa chi sono….ah una cosa che di lei non è cambiata è che le cose gliele devi estrarre a forza. E in più sogno una persona vicino a lei, che ora la protegge con il quale avevo un buon rapporto, dove mi dice di non demordere che lei è una capa tosta. Prima o poi capirà….e ho un sacco di segnali che cercano di farmi perseguire questa strada…. ma a me chi ci pensa? Dovrebbe essere lei a sognarla non io. Ma forse fa parte della mia “femminilità”…..ma va bene così mi fa piacere parlare con lei e ricordare il sogno la mattina. Continui a proteggere sua figlia ne ha bisogno.